Home > News > Giornate europee del patrimonio

Giornate europee del patrimonio

23 e 24 settembre. Iniziative nei musei del Polo

musei del polo museale dell'Umbria

Sabato 23 e domenica 24 settembre, in occasione delle Giornate europee del patrimonio, nei siti del Polo museale dell’Umbria sono in programma numerose iniziative.

 

Museo archeologico nazionale dell’Umbria:  visita guidata all’ex complesso architettonico di S. Domenico con particolare riguardo all’affresco “La ruota della fortuna”, 23 settembre, dalle ore 15.00 alle 19.00. Dalle ore 19.30 alle 22.30 visita  guidata alla mostra “Umbri, Etruschi, un fiume”. Visita guidata all’esposizione anche domenica 24 dalle ore 15.00 alle 19.00

Museo archeologico nazionale di Orvieto:  “Cin cin con gli Etruschi” mostra di vasi da vino etruschi e greci. Sabato 23 settembre”. Alle ore 17.00 la direttrice Luana Cenciaioli e l’enologo Massimo Bartolini parleranno su Etruschi e vino tra passato e presente.  Per l’occasione sarà presentato il progetto Hortus della Tenuta Villalonga. Segue degustazione di vini locali. L’evento è in collaborazione con il Comune di Orvieto.
Domenica 24, dalle ore 15.00 alle ore 19.00, sarà possibile visitare la mostra insieme al personale del museo.

Villa del Colle del Cardinale: presentazione del libro “Il tiglio di Monte Tezio”, a cura dell’Associazione culturale Monti del Tezio. Interverrà Alessandro Menghini, docente di Botanica farmaceutica all’Università degli Studi di Perugia. Sabato 23 settembre, ore 16.00. Alle ore 17.30 visita guidata del parco, riproposta anche domenica 24, alle ore 16.00.

Castello Bufalini di San Giustino:  visite guidate in collaborazione con l’Associazione culturale “Amici dei musei di San Giustino”. Dalle ore 20.00 alle 23.00 “Ospiti al castello”, evento conviviale nel cortile monumentale. A seguire, visita guidata (su prenotazione: 075856115) a cura della direttrice Tiziana Biganti.

Museo archeologico nazionale e Teatro romano di Spoleto iniziative dedicate agli elementi Acqua Aria Fuoco Terra con visite guidate, laboratori didattici rivolti anche a non vedenti, conferenze, percorsi storico-archeologico-naturalistici, giochi dell’oca, cacce al tesoro. In particolare, l’attore Stefano De Majo interpreterà, sabato 23 settembre, alle ore 18.30, al Teatro romano la “Leggenda del Monte Luco”, da lui scritta. Domenica, dopo una conferenza di Fabio Fazzini, prevista alle ore 17.30, saranno mostrate riproduzioni di gioielli rinvenuti nella necropoli spoletina di Piazza d’Armi

Rocca albornoziana di Spoleto: visita guidata tattile, sabato 23, alle ore 11.30 e 19.30, per vedenti e non vedenti, alla mostra “Trame longobarde tra architettura e tessuti” (chiamare 0743224952);
ore 15.30 laboratorio didattico per conoscere i segreti della tecnica dello sbalzo;
ore 17.30 laboratorio didattico alla scoperta dei Longobardi;
ore 17.30, nella sala Eugenio IV, incontro sull’apporto delle culture germaniche e di quelle orientali alla cucina mediterranea con la direttrice del Museo Paola Mercurelli Salari, l’assessore comunale Camilla Laureti, il presidente dell’Associazione Italia Langobardorum Stefano Balloch, i docenti universitari Donatella Scortecci e Paolo Braconi, il vicepresidente di Archeofood Marino Marini;
ore 20.30 cena “longobarda” a buffet su prenotazione (0743218628/20).
Domenica 24, alle ore 9.30, con partenza dal terminal Le Mattonelle (via E. Mattei, loc. Pontebari, Spoleto), bike tour  (prenotarsi al 3387613662) fino al Tempietto sul Clitunno-arrivo previsto alle ore 11,45 (con visita alle ore 10.30 a San Giacomo degli affreschi di Giovanni di Pietro detto Lo Spagna); ore 11.30 visita della Rocca e alle ore 15.30 caccia al tesoro dei Longobardi nelle vie del centro storico di Spoleto.

Palazzo Ducale di Gubbio inaugurazione di “Imbillico: perpetua motus terra”, progetto artistico sul terremoto di Gian Luca Bianco, Gian Domenico Troiano, Max Bernacchia (musiche), curato da Lorenzo Fiorucci.  Sabato 23 alle ore 21.00
Domenica 24, alle ore 17.00 visita guidata inedita alla prima residenza comunale di Gubbio.

Durante le aperture serali, dalle 19.30 alle 22.30, l’ingresso è di un euro